Lussemburgo à la guerre

Momenti di grande tensione alla Conferenza sui migranti a Vienna tra il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, e Jean Asselborn, ministro dell’immigrazione del Lussemburgo. “Abbiamo bisogno di immigrati perché stiamo invecchiando”, ha detto Asselborn commentando poi, in maniera stizzita, la replica di Salvini: “merde alors”. Seehofer diserta il vertice. Smentite reciproche tra Seehofer (“l’accordo tra Germania e Italia c’è”) e Salvini (“l’accordo non c’è”).

Bloomberg nel 2020 sarebbe pronto a sfidare Trump per i democratici.

Macron ammette per la prima volta che la Francia fu responsabile di torture in Algeria.

Grazie all’aumento dei tassi fatto dalla Banca Centrale in disaccordo con il governo, la lira turca si riprende.

La Russia non intraprenderà “nessuna misura” nei confronti di Alexander Petrov e Ruslan Boshirov, i due cittadini russi accusati da Londra di aver avvelenato gli Skripal apparsi ieri in TV, poiché “non hanno violato alcuna legge in territorio russo e non abbiamo informazioni ufficiali sul fatto che lo abbiano fatto in altre parti del mondo”. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, citato dalle agenzie, ricordando che Londra si è rifiutata di cooperare con la Russia sul caso Skripal.