Lo Spread sale a 140 punti, la Borsa di Milano cade. Mattarella avrebbe un “piano B” per un altro governo

Movimento Cinque Stelle e Lega con una nota congiunta hanno smentito un “contratto di governo” reso noto da Huffington Post e risalente alla mattina del 14 maggio. “È una bozza vecchia”, è stato chiarito. Nel documento ci sono almeno due punti potenzialmente di rottura: l’inserimento di procedure tecniche specifiche per l’uscita dall’euro e l’istituzione di un Comitato di Riconciliazione che entri in azione in caso di divisioni all’interno del Consiglio dei ministri. C’è inoltre l’impegno di chiedere alla Bce la cancellazione di titoli di Stato per 250 miliardi che Francoforte avrà fino alla fine del QE, la chiusura di moschee e associazioni radicali, il superamento del regolamento di Dublino. La nota chiarisce che non c’è nessuna ipotesi di uscita dall’euro ma “l’impianto di governance economica Ue (dal patto di stabilità e crescita al Fiscal Compatc) basato sul predominio del mercato e sul rispetto dei vincoli stringenti deve essere ripensato insieme ai partner europei e assieme alla politica monetaria”, con l’obiettivo di tornare ad “un’impostazione pre-Maastricht in cui gli Stati europei erano mossi da un genuino intento di pace, cooperazione e solidarietà”. Secondo Martina “è un contratto inquietante e pericoloso”.

È morto a 86 anni Salvatore Ligresti. Fondatore del gruppo Fonsai, è stato tra i protagonisti della finanza milanese negli anni del boom.

Kim Jong-un minaccia di far saltare il vertice con il presidente Donald Trump programmato per il prossimo 12 giugno a Singapore, definendo “una provocazione” le esercitazioni militari congiunte con la Corea del Sud.

25 morti durante gli scontri che hanno accompagnato il voto amministrativo nel West Bengala.

Per ringraziare il presidente Usa del trasferimento dell’ambasciata la squadra di calcio del Beitar Gerusalemme ha deciso di ribattezzarsi Beitar Trump. Qua c’è di mezzo tutta la storia del Beitar, squadra nata dal movimento giovanile del partito sionista revisionista, vicina a Likoud e con una tifoseria da sempre famosa per il suo ultranazionalismo.

È morto Tom Wolfe, scrittore che aveva lanciato l’etichetta dei “radical-chic”.

Oggi l’opposizione venezuelana protesta contro le elezioni presidenziali anticipate di domenica. Maduro consegna ai dipendenti gli impianti di Kellogg’s Venezuela dopo che i proprietari ne hanno deciso la chiusura. L’Opec segnala che con 1,4 milioni di barili al giorno estratti ad aprile la Pdvsa è calata rispetto a marzo di 41.000 barili al giorno, e di 239.000 dall’inizio dell’anno: il 14% in meno in quattro mesi. Se continua così a fine anno la produzione sarà calata del 42%. Secondo l’Opec il Venezuela sta producendo ogni giorno 534.000 barili in meno rispetto alle quote assegnate a Vienna nel 2016. Secondo Reuters, non potendo più fornire petrolio venezuelano a Cuba Maduro lo sta comprando per continuare l’invio, spendendo 440 milioni di dollari.

Prodi, D’Alema, Letta, Zapatero, Hollande e Di Rupo firmano un appello per chiedere la liberazione di Lula.

In Malaysia con l’arrivo del nuovo governo è stato graziato Anwar Ibrahim, leader dell’opposizione condannato per sodomia.